BREAKING NEWS

Terre & Musei dell’Umbria, MèA, Il nostro mondo è adesso

Il linguaggio della contemporaneità sposa il patrimonio storico-artistico del circuito di Terre & Musei dell’Umbria

MèA. Il nostro mondo è adesso è una mostra collettiva di arte contemporanea diffusa nel territorio e caratterizzata dalla presenza di dodici artisti umbri che espongono, dall’8 agosto al 31 dicembre, in dodici musei aderenti al circuito museale Terre & Musei dell’Umbria, e che sono chiamati a dialogare con luoghi già ricchi di storia e di fascino – anche grazie al contributo di grandi artisti come Pintoricchio, Perugino o l’Alunno… – per restituire una sintesi equilibrata tra tradizione e innovazione.

Promossa dalla Regione Umbria in collaborazione con Sistema Museo, la mostra porta la firma del curatore Maurizio Coccia e dei co-curatori Matilde Martinetti, Mara Predicatori. Il progetto sposa il patrimonio storico-artistico conservato nei dodici musei aderenti al circuito “Terre & Musei” con il linguaggio della contemporaneità, per restituire uno sguardo aggiornato sul presente, in grado di innescare il dialogo con luoghi estremamente connotati e ricchi di fascino.

Dodici mostre personali, che si relazionano con lo spazio secondo approcci linguistici e tematici diversi, determinati da una sensibilità estremamente variegata, e tuttavia accomunata dalla capacità di restituire una sintesi, perfettamente equilibrata, tra il valore inestimabile della Tradizione e la scommessa audace sull’Innovazione. MèA, dunque, per una reciproca valorizzazione di tradizione e innovazione, e per proporre sotto nuova luce l’inestimabile patrimonio della cultura regionale.

Un progetto ambizioso, promosso dalla Regione Umbria, che nasce con lo scopo di valorizzare le innumerevoli risorse del territorio, rimarcando l’inestimabile importanza della cooperazione regionale. Per questo MèA mette in rete professionisti di settore con soggetti privati ed Enti pubblici nella condivisione di intenti culturali di alto profilo. Ma non solo. Una reciproca valorizzazione, che propone sotto nuova luce una così ricca compagine culturale. Ma MèA si configura anche come una verifica a 360° della creatività regionale. Gli artisti invitati, infatti, sono tutti accomunati da una particolare “derivazione” dalla cultura umbra, pur travalicandone i limiti regionali.

ARTISTI

Alessio Biagiotti, Perugia 1974, vive a Perugia: Museo Civico Rocca Flea, Gualdo Tadino, tel.075916078
Michele Ciribifera, Perugia 1969, vive a Perugia: Raccolta d’Arte di S.Francesco, Ex Convento di S. Francesco, Trevi, tel.0742381628
Mario Consiglio, Maglie (Le) 1968, vive a Perugia: Pinacoteca Civica, Spello, tel.0742301497
Carlo Dell’Amico, Perugia 1954, vive a Perugia: Complesso Museale di S.Francesco, Montone, tel.0759306535
Simona Frillici, Foligno (Pg) 1966, vive a Perugia: Museo Civico di S.Francesco, Nocera Umbra, tel.0742818640
Marino Ficola, Deruta (Pg) 1969 , vive a Deruta: Museo Archeologico e Pinacoteca, Amelia, tel. 0744978120
Giorgio Lupattelli, Magione (Pg) 1958, vive a Magione: Museo Regionale della Ceramica, Deruta, tel.0759711000
Riccardo Murelli, Roma 1975, vive a Todi: Museo di Santa Croce, Umbertide, tel.075.9420147
Franco Passalacqua, Terni 1950, vive a Perugia: Complesso Museale di San Francesco, Montefalco, tel. 0742379598
Claudio Pieroni, Civitavecchia (RM) 1959, vive ad Amelia: Museo Civico, Bevagna, tel. 0742360031
Nicola Renzi, Perugia 1972, vive a Perugia: Museo della Città, Bettona, tel. 075987306
Lisa Wade, Washington D.C. (USA) 1972, vive a Todi: Museo Comunale di Palazzo Santi, Cascia, tel.0743751010