BREAKING NEWS

Spello, Utopia 2000 apre due comunità per minori a Umbraflor

La Cooperativa Utopia 2000 avrà in uso la Ex Palazzina dipendenti ristrutturata e collaborerà con Umbraflor

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Si avvia la valorizzazione del patrimonio immobiliare Ex Saf di proprietà Regionale in concessione ad Umbraflor in Località Castellaccio di Spello.

Il 13 febbraio prossimo, avverrà la cerimonia di apertura e benedizione delle Comunità Socio educative per minori gestite dalla Cooperativa Sociale Utopia 2000 alla presenza della Presidente della Regione dell’Umbria Catiuscia Marini e delle autorità delle Regioni Umbria e Lazio.

Con l’occasione, si avvia la nuova programmazione dell’Azienda Vivaistica Regionale Umbraflor prevista nel Piano Triennale 2015-2017 che tra l’altro prevede le attività di Formazione ed informazione nei settori del verde e dell’ambiente rivolte a studenti ed operatori.

La Cooperativa Utopia 2000 avrà in uso la Ex Palazzina dipendenti ristrutturata e collaborerà con Umbraflor, già accreditata come Fattoria Didattica, per attivare la formazione dei ragazzi ospitati nella comunità attraverso un’esperienza in un’azienda leader nei settori del vivaismo forestale a difesa della biodiversità.
Nel piano triennale, approvato dalla Giunta Regionale, sono previsti investimenti per manutenzioni straordinarie nell’immobile principale per realizzare aule didattiche, laboratorio e strutture per vitto e alloggio per 50/60 allievi provenienti sia da Istituti Scolastici Nazionali che Esteri.

Questa, è un’importante dimostrazione di come i beni pubblici possano essere valorizzati ed utilizzati per finalità socio-culturali rivolte a ragazzi svantaggiati e bisognosi e per avviare esperienze formative in attività produttive caratterizzate da altissima specializzazione.
Secondo una similare tipologia di concessione da parte della Regione Umbria, da alcuni anni su alcune proprietà regionali, opera la Semente, nata dall’ANGSA, quale impresa sociale in affiancamento al centro diurno economicamente e finanziariamente sostenibile, che realizza l’attività produttiva integrandola con l’offerta di servizi occupazionali a vantaggio di soggetti autistici, in collaborazione con istituzioni pubbliche, il variegato mondo del terzo settore e la comunità locale.

Grazie alla determinazione della Presidente della Regione Umbria e della Giunta Regionale, con questa iniziativa si avvia un cammino finalizzato al recupero ed alla valorizzazione economica del vasto patrimonio immobiliare regionale in uso ad Umbraflor sito nei comuni di Spello, Assisi, Cannara e Bevagna, con particolare attenzione alle fasce più deboli ed alla formazione.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone