BREAKING NEWS

#IOCISONO: raccolti oltre 120mila euro per le popolazioni terremotate

Il cuore degli italiani ha palpitato all’unisono con la Nazionale Italiana Cantanti, la Protezione Civile e tantissimi ospiti il 4 ottobre a Rieti ed il risultato, al di là dell’emozione vissuta, si misura in oltre 120mila euro (tra biglietti venduti, merchandising ed eventi a corredo) .
A tanto ammonta la somma raccolta da #IOCISONO, voluto per aiutare le popolazioni terremotate di Accumoli, Amatrice e Arquata del Tronto con la costruzione di tre centri polifunzionali, utili per far ripartire la quotidianità di quanti hanno visto stravolta la propria vita mentre, il 24 agosto, la terra iniziava a tremare.
Una serata bellissima, aiutata sicuramente dal meteo, ma che ha armonizzato sport e spettacolo. Molto di più di un incontro di calcio tra la Nazionale Italiana Cantanti ed una formazione composta da membri della Protezione Civile, volontari ed amministratori (anche il Sindaco di Accumoli, Stefano Petrucci, ha indossato le scarpette, mentre a quello di Amatrice, Sergio Pirozzi, è toccato il ruolo di allenatore – ndr), con intermezzi di spettacolo, tra musica e parole.
Fortissima e percepibile, la consapevolezza di tutti i protagonisti di trovarsi ‘insieme’ per un obiettivo alto. Obiettivo che, tuttavia, resta un primo passo, come hanno avuto modo di sottolineare, ai microfoni di Radio Subasio, voce ufficiale dell’iniziativa, i personaggi presenti (nella pagina facebook dell’emittente, tutte le interviste – ndr).
Al risultato finale della partita, in verità, nessuno ha badato più di tanto. Il 3 a 2 a favore della Protezione Civile non era importante, contava soltanto sapere di essere in 8mila sugli spalti, decisi ad onorare, con un piccolo gesto la memoria di 298 vite e l’oggi ed il domani di chi è rimasto, senza lasciare solo nessuno.
Stimolato da Raoul Bova, elemento catalizzante, insieme ad altri colleghi, uno su tutti Marco Bocci, ma anche Neri Marcorè, Edoardo Leo … #IOCISONO ha avuto un prologo di grande suggestione, tra le macerie di Amatrice, con Andrea Bocelli, splendido interprete dell’Ave Maria e lo stesso Bova ‘lettore’ appassionato del Cantico delle Creature. Un momento trasmesso sui maxischermo, ad un soffio dal calcio d’inizio e dopo l’inno nazionale della banda, premiato da applausi e fiammelle accese. E passati i primi 45 minuti …. occhi puntati sul palco, dove si sono avvicendati, tra gli altri, J-Ax, Fabio Rovazzi, Ambra Angiolini – che ha portato con se 10mila euro raccolti nella raccolta solidale #IONONTREMO partita proprio dagli ex alunni della Scuola primaria Marconi di Sant’Eufemia di Brescia, frequentata dai suoi figli – Il Volo (i tre ragazzi, comunque, hanno anche indossato le maglie azzurre – ndr), Lorenzo Fragola, Rocco Hunt.
Bellissime ed ammirate le ‘madrine’, Lorella Cuccarini e Paola Perego, nonché Rocio Munoz Morales e Laura Chiatti, compagne di vita degli attori/calciatori, altrettanto bellissimi Bova e Bocci.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone