BREAKING NEWS

Il World Tourism Expo Unesco torna dalla BIT di Milano con risultati entusiasmanti

Sono già 50 i tour operator europei che si sono prenotati per partecipare alla terza edizione del Salone Mondiale Città e Siti Unesco, tra di essi Alpitour, I Viaggi dell’Elefante, Gambero Rosso Travel, Natural Voyages

Il World Tourism Expo firmato Unesco torna dalla BIT di Milano con risultati entusiasmanti: crescono i paesi che da tutto il mondo sono interessati a partecipare e oltre 50 tour operator da tutta Europa hanno già espresso la volontà di partecipare alla terza edizione del “Salone Mondiale Città e Siti Unesco” che quest’anno ad Assisi, dal 21 al 23 settembre, ospiterà anche la prima edizione “Giornate della Dieta Mediterranea Unesco”.

Tra i tour operator che si sono prenotati ci sono anche “Alpitour”, “I Viaggi dell’Elefante”, dagli Stati Uniti “My Italian Vacation”, “Escape Artists” e inoltre “Natural Voyages” – che già dalla scorsa edizione ha già cominciato a proporre pacchetti turistici ad hoc studiati per promuovere i siti italiani del World Heritage List -, e “Gambero Rosso Travel”,  il primo tour operator dedicato esclusivamente agli itinerari enologici e gastronomici in Italia, in Europa e nel mondo. Obiettivo condiviso da tutti: l’inserimento nei cataloghi internazioni di itinerari turistici dedicati ai luoghi dichiarati beni dell’umanità e orientati allo sviluppo di un turismo culturale sempre più responsabile e sostenibile, che sia anche fruibile, accessibile e accattivante per il variegato popolo dei viaggiatori.

Confermate le presenze dello scorso anno, il WTE 2012 potrà contare sulla presenza di Grecia, Marocco, Spagna, i paesi che insieme all’Italia hanno visto riconoscersi la Dieta Mediterranea come patrimonio Unesco,  e molti altri siti italiani e collettive di presenze dalle regioni di Pugia, Sicilia, ecc.  Tra gli espositori  stranieri in via di adesione ci sono Cina, Croazia, Cuba, Egitto, Germania, Giordania, Iran, Isola Di Reunion, Kenia, Marocco, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Sri Lanka, Svezia, Thailandia, Tunisia,  Slovenia.

Intanto, anche il Gambero Rosso entra nella rosa dei partner dell’evento, mentre continuano a piovere le richieste di adesione alla prima edizione delle Giornate Mondiali della Dieta Mediterranea, l’evento organizzato nell’ambito della borsa internazionale del WTE firmato Unesco per far conoscere in tutti i suoi aspetti il  modello nutrizionale e culturale della Dieta Mediterranea, che dal 2010 è stato inserito nella lista del patrimonio immateriale dell’Unesco come esempio di eccellenza di stile di vita oltre che alimentare.

Per ora tra le principali novità organizzative della terza edizione del WTE – hanno annunciato gli organizzatori – c’è il trasferimento della manifestazione dal centro storico di Assisi al Teatro Lyrick e al nuovo complesso del Pala Eventi. Si tratta di uno spostamento dettato da motivi funzionali e logistici, che garantisce la disponibilità di maggiori spazi. L’anno scorso il WTE ha chiuso il bilancio con oltre 100 siti italiani e stranieri rappresentati, 150 tour operator provenienti da tutto il mondo, 40 incontri scientifici e divulgativi e oltre 15 mila ingressi di pubblico. Quest’anno, considerato che prenderà il via anche la prima edizione delle Giornate della Dieta Mediterranea, si stima un notevole incremento di espositori e di pubblico. L’interesse generale che riscuote la Dieta Mediterranea, coinvolgendo tutto il settore del benessere, della cucina, del costume, degli aspetti nutrizionali e medico-salutistici, è molto alto e lo dimostrano le richieste di informazioni e di adesione che l’organizzazione sta ricevendo dall’inizio dell’anno, con un forte incremento registrato dopo la presentazione ufficiale svoltasi sabato 18 febbraio alla BIT di Milano, nello stand della Regione Umbria.