BREAKING NEWS

Almanacco Barbanera 2017. Consapevole, sostenibile, in armonia

Per l’Unesco l’Almanacco Barbanera è “Memoria del Mondo”. Per i suoi tanti, tantissimi lettori è appuntamento imperdibile per uno stile di vita consapevole, sostenibile e in armonia. La storica edizione, giunta con il 2017 al traguardo dei suoi 255 anni, è da sabato 5 novembre in tutte le edicole d’Italia. Ricchissime e al passo con i tempi, le sue pagine scorrono al ritmo delle stagioni, tra utili consigli, buone pratiche, spunti dalla tradizione e nuove sensibilità. Senza dimenticare piccoli suggerimenti anticrisi, e l’augurio, irrinunciabile, per “un anno di felicità”.

La storia si ripete, riservando però sempre nuove sorprese. Il nuovo anno bussa alla porta e puntuale, ad aprirla, arriva l’Almanacco Barbanera, amico fidato, saggezza distillata per uno stile di vita in armonia con i cicli del tempo e i saperi delle stagioni.

L’appuntamento è in edicola, da sabato 5 novembre, dove l’Almanacco 2017, edizione 255 – il primo risale al 1762 – torna ai suoi lettori con qualcosa di davvero straordinario. Le sue pagine, quelle che ne hanno accompagnato il lungo cammino, sono state dichiarate dall’UNESCO “Memoria del Mondo”, patrimonio documentario dell’umanità. Un riconoscimento prezioso, che arricchisce ancor più le sue rubriche dove vivono il tempo e le stagioni, i saperi e le buone pratiche, che fanno bene al cielo e alla terra, al benessere nostro e del pianeta

Perché Barbanera è la cosa giusta al momento giusto, ricco di consigli, suggerimenti, cose da fare e da ricordare, tra i giorni della festa e quelli del lavoro. Con un piede nell’orto e l’altro in cucina, seguendo le stagioni e le fasi della Luna, tra cibi e tradizioni, contro lo spreco e per i gesti sapienti che reinventano, riciclano, si prendono cura di noi e dell’ambiente. Per un vivere sostenibile, consapevole, in armonia. Anche per questo il Bosco Barbanera ha fatto quest’anno propria la campagna “Spreco Zero” promuovendo dall’Almanacco la gionata nazionale di prevenzione dello spreco alimentare, 5 febbraio, e ospitando tra le interviste il suo ideatore Andrea Segrè.

IL TEMPO DEL BUON VIVERE!

Il segreto è averlo sempre accanto. Pronto a farsi sfogliare e a metterci a disposizione utili consigli per ogni momento della giornata. Buone energie, nuovi progetti, familiari consuetudini: l’anno riparte a pieno ritmo sulle pagine del Barbanera.

Dove il tempo scorre con le stagioni, i mesi e le fasi della Luna, dove antichi e preziosi saperi “alleggeriscono” impegni e quotidianità. Rassicurante, inconfondibile, nelle sue pagine vive infatti quell’esperienza che viene da lontano, che conosce i cicli del tempo, tra un proverbio da ricordare, una semina da fare, una nuvola da “decodificare”. Con una mano nell’orto e l’altra in cucina, tra cibi e tradizioni, contro lo spreco e per le buone pratiche che reinventano e riciclano.

Perché l’Almanacco è un classico del buon vivere, generoso di suggerimenti, mese per mese, per far scorrere al meglio la Vita in Casa, farsi prender per la gola dai Sapori di Stagione, curiosamente affidati quest’anno ai “Proverbi in tavola”. Antichi adagi da cui lasciarsi ispirare in cucina, sul filo del gusto e della stagionalità. Con una proposta speciale tutta dedicata alle verdure e ai legumi nel piatto. E come sempre il consiglio giusto al momento giusto, servir anche a sentirsi bene, belli e in forma. Immancabile la rubrica Essere e Benessere, una fonte preziosa di suggerimenti per un benessere secondo natura che dialoga ogni giorno con le fasi della Luna.

E poi, immancabile, Orto e Giardino tra ortaggi, frutti e fiori, e tante pratiche sostenibili anche sul balcone dedicate tanto ai più esperti quanto ai principianti, con uno spazio per far divertire, imparare e giocare anche i più piccoli pollici verdi. E protagonista sarà ancora una volta la Luna, fedele alleata, dispensatrice di buone energie capaci di favorire, assecondare, rinvigorire o rilassare. Piena, Nuova, magari calante, saprà indicarci cosa fare e cosa no, quando prendersi una pausa, o depurare la nostra pelle, fare confetture – ovviamente in calante – o seminare fiori e carote. Con tante notizie, curiosità, segreti, pratiche colturali rispettose dell’uomo e dell’ambiente, in nome di armonia e biodiversità. Attesa conferma torna l’Intervista Verde. Protagonisti gli amici di Barbanera, esperti, intellettuali, scienziati, portatori di nuovi punti di vista, idee, consapevolezze, per parlare insieme di futuro, nostro e del Pianeta.

Recente novità è una pagina speciale, che ci chiede di alzare gli occhi al Cielo del mese – lo facciamo mai? -, per conoscerne gli eventi, quelli che si scoprirà capaci di influenzare le nostre scelte anche le azioni, di entrare nelle nostre case. E se il tempo cambia? Tutta da scoprire la nuovissima rubrica Acqua Aria Terra e Fuoco, gli effetti del buono e cattivo tempo, uno spazio tutto dedicato alle variazioni meteo e del clima, per imparare ad affrontarle al meglio in casa, a tavola – sì, anche a tavola! -, in viaggio, e per non subire, anzi, per contrastare, gli alti e bassi dell’umore e del nostro stato di forma.

L’edizione arriva in edicola con la rivista Oroscopo dedicata alle previsioni astrologiche 2017 per i 12 segni dello Zodiaco e uno speciale omaggio: il pratico calendario tutto dedicato alla Luna, La Luna in Casa. Euro 8.50. Per “Un anno di Felicità”.

 

Le interviste verdi 2017
Gianfranco Bologna Direttore scientifico WWF Italia; Anna Bartoli Accademia Italiana di Permacultura; Goffredo Filibeck Botanico ambientale, Andrea Purgatori presidente Greenpeace Italia; Vanni Ficola agronomo, consulente per l’Italia della tecnologia Effective Microorganism; Simona Limentani fondatrice Zolle; Sara Capuzzo vicepresidente “ènostra”, Laura Dalla Ragione dirigente DCA Disturbi del Comportamentoooooo Alimentare Usl 1 Umbria; Franco Lorenzoni educatore, fondatore Casa-laboratorio Cenci; Paolo Pileri consulente MinisAmbienteeente, docente Pianificazione territoriale e ambientale Politecnico Milano; Stefano Caserini ingegnere ambientale, esperto cambiamenti climatici; Andrea Segrè professore Politica Agraria Università Bologna, fondatore di Last Minute Market, massimo esperto internazionale di strategie contro lo spreco.

“Memoria del Mondo”. Barbanera e gli altri.
Non poteva non lasciare tracce. Un riconoscimento così prezioso come quello “Memoria del Mondo” ha abbracciato le pagine dell’Almanacco 2107 dove, come una cartina al tornasole, ha rivelato con forza quello che già lo percorreva: il tempo passato, presente e futuro. Per questo tra i tanti “segni” di una lunga storia che punteggiano qua e là – ma in modo di anno in anno più incisivo – l’edizione, quest’anno si è fatto di più. Una pagina al mese, l’ultima, quella che poi conduce senza soluzione di continuità al mese successivo, è stata dedicata proprio ai possibili, curiosi, ideali punti di contatto tra il saggio Barbanera e gli altri. Chi sono gli altri? Sono alcuni dei preziosi documenti della biblioteca della “Memoria del Mondo” con cui il Barbanera intreccia le sue storie, le sue epoche, i suoi valori, rivelando, attraverso questi e quelli, la straordinarietà del pensiero umano e di alcuni suoi più grandi protagonisti.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone